recensionirecensioni 2020

Mio fratello Carlo

Enrico Vanzina
Mio fratello Carlo
HarperCollins

Proposto da
Masolino D’Amico

«Vanzina ripercorre le tappe della morte, dolorosa perché prematura, di un fratello al quale era stato molto legato sia affettivamente sia per una lunghissima collaborazione artistica – e così facendo, rievoca e analizza la sostanza del rapporto. Il libro è esemplare per il felice, raro connubio tra passione e sincerità di un dolore autenticamente provato, e la capacità di analizzarlo non dirò freddamente, ma obbiettivamente; un caso in cui la scrittura, ossia il mestiere dello scrittore, aiuta a spiegare e contemporaneamente a capire, chi scrive per primo, e poi chi legge. Accettare è necessario (che altro si potrebbe fare?), ma conciliare un messaggio positivo con una sensazione di ferita che rimane aperta, rintracciare un significato, magari con l’aiuto di una delicata dose di umorismo, in piccoli episodi del passato, richiede un raro equilibrio che il breve libro ottiene con una serenità ammirevole, confermata dalla grande diffusione che ha conosciuto, subito e senza sforzi di promozione editoriale.»